ALBERTO SCHIAFFINO - Ceo di Engitel

Pillola: “Più sicurezza per i miei figli”

52 anni

Milano

“Laureato in ingegneria. Ho fatto un po’ di gavetta in aziende grosse. Poi in una piccola società di telecomunicazione. E poi, ormai più di vent’anni fa, insieme a mio padre abbiamo aperto Engitel. Che è nel tempo cresciuta. Durante la mia giornata di lavoro mi capita di fare un po’ di tutto. Devo cercare di mettere ordine e coordinare quello che fanno gli altri”.

Una persona che mi ha ispirato? “E' una persona che non c'è più, Luca Petrella. È stato in Engitel all’inizio. Una persona molto confusionaria ma molto creativa”.

Fuori dall'ufficio due passioni: “Stare coi figli e andare in barca. Quindi diciamo andare in barca coi figli”. I figli sono anche al centro di un'eredità da lasciare. “Voglio lasciare loro un po’ di sicurezza. E in generale quello che mi auguro per le future generazioni è che abbiano una vita più facile, capace di reggere le grandi sfide sociali che ci aspettano”.