DANIELE TRECCANI - Ceo Dares Techonogies

Pillola: “Se non fallisci o non hai mai fallito almeno una volta vuol dire che non ci stai provando”

Professione:
Ceo Dares Techonogies
Data video:
27/05/2016
Tag:
#impresa #startup

30 anni

Leno (Brescia)

“Ho studiato come perito elettronico ma ho capito che non era la mia strada. Ho cambiato percorso e studiato marketing, lavorando nel frattempo come tecnico informatico. Questo mi ha permesso di avere una visione d'insieme del prodotto”.

Poi un'altra sterzata: “Quello che mi interessava davvero era l'imprenditoria. Ho iniziato a studiare il mondo delle startup, ne sono rimasto affascinato, fino al momento di provare a entrarci”.

“Oggi sono ceo di Dares Technologies, una società impegnata nella creazione di un prodotto per la sicurezza personale delle donne. Si chiama SheCall, è un bracciale elettronico, connesso ad applicazione mobile. L'obiettivo è risolvere un problema: in un contesto di pericolo non è facile trovare l'oggetto (lo smartphone o un pulsante) per azionare l'Sos. Noi vogliamo usare il bottone non per attivare ma per interrompere l'allarme”.

L'idea nasce dall'esperienza: “Ero con mia cugina e siamo stati vittime di un'aggressione. È andato tutto bene solo perché un passante è intervenuto. Ma mi sono reso conto in quel momento che il panico blocca il pensiero: non ho afferrato un telefono, non ho richiesto aiuto”.

 

La pillola s'ispira molto a quella “cultura del fallimento” che appartiene molto al mondo delle startup americane: “Se non fallisci o non hai mai fallito almeno una volta vuol dire che non ci stai provando”.