LODOVICA DAL POZZO - Editore

Pillola: “Fare di quello che ci piace il nostro mestiere rende il quotidiano più semplice”

48 anni

Parigi

“Laurea in scienze politiche a Milano. Partita per Parigi, uno stage in una casa editrice filiale della Rizzoli, otto anni da direttrice commerciale di una concessionaria. Poi decido di lanciarmi come imprenditore e fondo un’agenzia di viaggi che si chiama UOItalia, con il progetto di vendere l’Italia all’estero oltre il triangolo Roma-Venezia-Firenze. E poi torno alla mia grande passione, l’editoria, con il progetto di lanciare un giornale strepitoso in Italia”.

Quale? “Si chiama The Good Life. È un magazine maschile ibrido business e lifestyle. Ha la filosofia di vedere il mondo come un bicchiere mezza pieno e non mezzo vuoto. Racconta storie di persone che hanno fatto tante cose nel mondo ma che sono sconosciute. Ogni pagina ci fa viaggiare attraverso Paesi e continenti diversi. È una botta di vita che tutte le mattine ti fa alzare e ti fa pensare che il mondo è bello e che ci sono tantissime cose da fare”.

“Quando penso alle mie figlie che hanno 15 e 16 anni, penso che devo trasmettere loro passione. E quindi dico di fare un po’ di sforzi oggi, che magari è faticoso, per fare studi che non hanno un obiettivo preciso nella loro testa. Ma se uno ha la possibilità di poter scegliere il proprio mestiere e fare nella vita ciò che gli piace, il quotidiano sarà molto più semplice”.